Yun Hua Qi Gong

Integra e completa lo Yun Hua Tai Ji, ma si può efficacemente abbinare a qualsiasi stile di Tai Ji Quan o di Qi Gong.
Sequenza particolarmente fluida e armoniosa pone l’accento sull’uso della respirazione per guidare l’energia e il movimento.YHqgAmiata10.2 Oltre all’indubbio incremento energetico, consente una notevole mobilizzazione delle articolazioni e della colonna vertebrale, unita a un efficace allungamento dei muscoli e dei tendini.
Tra gli stili e gli esercizi proposti dall’Accademia Dao Yuan, del Maestro Li Ran, la sequenza Yun Hua Qi Gong è compresa nella didattica dello stile Yun Hua Taiji. È una sequenza propedeutica allo studio del taijiquan e, contemporaneamente, un elevato sistema d’incremento, distribuzione ed equilibrio della nostra energia.
Il termine Yun Hua significa “movimento e trasformazione”. Nel dettaglio, è inteso, come il movimento del sangue nel sistema arterio-venoso e dell’energia nella rete dei meridiani e collaterali. Il risultato che quest’azione produce è la trasformazione del sangue in energia.
La sequenza, dalle movenze relativamente semplici, sfrutta e incrementa molteplici principi base essenziali per ottenere rapidi risultati sia sotto i profili equilibrio/terapeutico sia come incremento delle abilità marziali.
Gli aspetti fisici sono: il rilassamento, la coordinazione, la contemporaneità di movimento, la respirazione, l’uso della mente.
L’aspetto energetico stimola tutto il sistema, i meridiani ordinari, straordinari e l’energia fuori meridiano.
La sequenza si divide in tre fasi:
Raccolta e ripartizione dell’energia promuovendo l’azione delle due coppie di meridiani straordinari Yin Qiao - Yang Qiao Mai e Yin Wei - Yang Wei Mai, quali responsabili dell’equilibrio totale del Qi nel corpo.
Questa si sviluppa in:
Incremento del movimento nei meridiani Ren Mai e Du Mai per l’attivazione del piccolo circolo energetico.
Diffusione dell’energia fuori meridiano con stimolazione a spirale per la diffusione capillare.
Azione di tonificazione e distribuzione del Qi e del sangue lungo il percorso dei meridiani ordinari, l’azione coinvolge il sistema tendino-muscolare, nervoso e i rispettivi organi attraverso il lavoro delle quattro membra sino all’estremità.
La pratica di questa sequenza può essere anche suddivisa nelle varie fasi allenando solo la prima, solo la seconda o entrambe. La terza è consigliabile eseguirla in successione alle altre due.
Ha benefici e tangibili effetti su tutto il sistema.
Allenata al mattino, consente d’affrontare la giornata in maniera ottimale tonificandoci, dopo il pranzo agevola la digestione (prima fase), la sera consente un riposo più profondo (prima e seconda fase).
 

Arti & Discipline

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

EU Cookie Directive Module Information