Tai Ji Quan stile Chen

E’ un’arte molto antica, che unisce l’efficacia nel combattimento alla ricerca del perfetto stato di salute.
Quest’obbiettivo, si raggiunge mediante la sintesi armonica di tre elementi: l’intento, l’energia e la forza: l’intento è ciò che permette di esercitare la concentrazione mentale; Sj2002.1l’energia è il Qi, la forza vitale; il terzo elemento è la forza fisica, che deve essere adeguatamente incrementata. In altre parole, la forza fisica è allenata insieme alla concentrazione mentale per incrementare l’energia che a sua volta consente l’evoluzione del movimento e l’incremento dell’attenzione. Questo dà un’idea della difficoltà e dell’impegno che richiede lo studio di quest’arte.
Il Tai Ji si fonda sul principio filosofico taoista dell’equilibrio delle energie yin-yang, l’alternanza degli opposti. In questo stile, la chiave dell’efficacia marziale è nella capacità di cambiare istantaneamente condizione: morbido-duro, lento-rapido, aperto-chiuso, pieno-vuoto, in modo da sconcertare l’avversario e sfruttare la sua stessa forza ritorcendogliela contro utilizzando i principi del cerchio e delle spirali. Il praticante di Tai Ji si può adattare a ogni condizione di combattimento e questo naturalmente costituisce un vantaggio anche nella vita di tutti i giorni.
Ascoltando le parole del Gran Maestro Ma Hong, prima di intraprendere lo studio di questa complessa disciplina è utile verificare: -la linea di discendenza del maestro. -l’applicazione dell’alternanza yin-yang ad ogni movimento. -"radici solide e rami flessuosi" la stabilità delle posizioni e la leggerezza dei movimenti. -la forma eseguita deve avere una coerenza applicativa.
Il Maestro Ma Hong sostiene che lo studio dell’Arte è lungo e complesso,  il tempo (la vita) è prezioso e le sopraccitate condizioni garantiscono, almeno parzialmente, l’autenticità delle tecniche proposte e la serietà della scuola.
Le forme del Tai Ji Quan stile Chen:
Esistono due forme tradizionali. La prima, Yi Lu, è composta da 83 movimenti; la seconda, Er Lu, è composta da 71 movimenti. Sono entrambe caratterizzate da cambiamenti repentini di stato, da morbido a duro e viceversa.
Le tecniche di pugno sono circolari in avvitamento, si utilizza il rilassamento per la raccolta di energia e la conseguente esplosione di forza e Qi, il noto "Fa Jing". La prima e la seconda forma sono fondamentalmente simili...continua a leggere
Arti & Discipline

 

 

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

EU Cookie Directive Module Information